k350624891
Dalle parole ai fatti…Larga convergenza Registriamo con fiducia la larga intesa sulla  "garanzia" del diritto di apprendere dello studente senza discriminazioni economiche; del diritto dei genitori di agire la propria responsabilità educativa in piena libertà di scelta educativa, che necessita di un pluralismo formativo (buona la scuola pubblica statale, buona la scuola pubblica paritaria) ; del diritto dei docenti a parità di titolo di scegliere una buona scuola pubblica statale e paritaria co...
Di più

STUDENTE2
Scuole cattoliche: uguali doveri, minori diritti Il 5 ottobre c.a. si è celebrata la “Giornata mondiale degli insegnanti”. In Italia gli insegnanti, considerati gli stipendi, la scarsa considerazione sociale e le difficoltà in cui si trovano ad operare, hanno piuttosto poco da festeggiare. Papa Francesco per l’occasione ha espresso un breve pensiero tramite un apposito tweet: “La missione della scuola e degli insegnanti è di sviluppare il senso del vero, del bene e del bello”. Un messaggio c...
Di più

COSTI STANDARD2
LA SCUOLA E I COSTI STANDARD La storia d’Italia, come è noto, è intessuta di contraddizioni. Si parte da un Risorgimento che non è andato proprio come abbiamo studiato sui libri di storia, si prosegue con un cammino di unificazione condotto con la politica della “piemontesizzazione” che, se da una parte ha avuto il merito di uniformare velocemente l’apparato dello Stato, dall’altro ha provocato un malcontento diffuso e radicato dei cittadini nei confronti del Governo; si arriva poi al compromes...
Di più

speranza1
NON LASCIAMOCI RUBARE LA SPERANZA Nonostante le molte parole al vento che quotidianamente ascoltiamo, si procede nel mettere in evidenza la più grave ingiustizia che interessa la famiglia italiana. L'assenza del diritto di apprendere senza discriminazioni stride così tanto in una Italia nell'era della globalizzazione perché è silente, lascia quel senso di frustrazione che nulla cambierà. Ma non si deve demordere: la frustrazione appartiene allo schiavo, non al cittadino. Diceva Sturzo "Finché g...
Di più

scuola1
Il decreto legislativo 0-6 anni, pubblicato il 16 maggio 2017, riafferma innanzitutto il diritto inviolabile all’educazione, che spetta a tutti i bambini senza alcuna discriminazione. Nulla di nuovo: il decreto cita testualmente la Costituzione del 1948. Ma quali passi mette in atto per garantire il diritto riconosciuto? Innanzitutto si ribadisce che, se il diritto di apprendere spetta al bambino, la responsabilità educativa è della famiglia, che difatti ha un ruolo di co-protagonista. “Diritto...
Di più

scuola5
La buona scuola pubblica paritaria italiana sta morendo? In genere il dibattito fra chi discute partendo da opinioni già consolidate sul tema scuole paritarie, oltre a diventare una sterile e inconcludente disputa, si conclude quasi sempre con il trinceramento dietro questi due punti di vista: integralisti laici e cattolici. La verità, purtroppo, è che la buona scuola pubblica paritaria italiana, quella che educa persone che non si fanno esplodere e che non tagliano teste, sia essa di tradizion...
Di più

scuola2
La donna oggi al centro della società e nella scuola  Suor Anna Monia, Lei è considerata una paladina della libertà di scelta educativa della famiglia, una delle voci più autorevoli nel panorama scolastico italiano oggi, libera da pregiudizi e conformismi, ma schierata. Lei stessa dichiara: «Io sto dalla parte dello studente, che viene costantemente discriminato». Possiamo sicuramente affermare che, lungo questi anni, non si è negata a nessuno: è pubblicata da tutte le testate giornalistiche la...
Di più

civiltà2
Una battaglia trasversale di civiltà In genere il dibattito fra chi discute partendo da opinioni già consolidate sul tema scuole paritarie, oltre a diventare una sterile e inconcludente disputa, si conclude quasi sempre con il trinceramento dietro questi due punti di vista: integralisti laici e cattolici. La verità, purtroppo, è che la buona scuola pubblica paritaria italiana, quella che educa persone che non si fanno esplodere e che non tagliano teste, sia essa di tradizione laica o cattolica...
Di più

Il punto. Di non ritorno

scuola2
La famiglia italiana attende, dal 1948 ad oggi, che le venga garantito il diritto alla libertà di scelta educativa. La famiglia può scegliere di ricoverare il nonno al San Raffaele pagando un ticket; non può scegliere di educare il nipote presso una buona scuola pubblica paritaria, perché i genitori, con il loro lavoro, non possono pagare e le tasse e la retta che fa funzionare la scuola. La famiglia povera deve iscrivere il pargolo alla scuola pubblica statale, cioè non è libera di scegliere...
Di più

La non violenza: stile di una politica per la pace

pax1
La non violenza: stile di una politica per la pace, tema scelto da Papa Francesco per la Giornata della Pace 2017, indica la pace come fondamento di una società -  nazionale che internazionale - nella quale vengano rispettati i diritti della vita, l’accettazione della diversità, l’uguaglianza tra gli uomini di ogni età, categoria sociale, religione; in cui venga salvaguardata la natura di ogni vivente, sia esso uomo o animale. Costruire la società sulla pace La pace e la violenza affondano le ...
Di più