COMUNICARE2
Parola cruciale è: COMUNICARE Meglio commettere errori con gentilezza che fare miracoli con scortesia, esortava Madre Teresa. D’accordo. Ma, al di là della cordialità da salotto, stiamo davvero comunicando gli uni con gli altri? Non è cosa da poco chiederselo perché la comunicazione, a partire da quella fondamentale tra una mamma e il suo bambino, vive nella relazione e mette in gioco ogni legame. Quando è distorta ferisce profondamente e conduce a rapporti distorti. Non è esagerato affermare c...
Di più

morte2
Fare amicizia con la morte? La più grave epidemia del mondo contemporaneo - affermava il grande maestro R. Panikkar - è la superficialità, che fa vivere di ‘immediato’ e di ‘cose’ che non durano. Questo blocca la vita al bordo del Mistero e impedisce di riconoscere cosa significa essere umani. E l’uomo - fatto per essere coinvolto in un amore assoluto e incondizionato - si ritrova a sperimentare solo una tristezza infinita. Ricercare il senso della morte?… sì, è necessario. Ma saremo mai capac...
Di più

intreccio-Dio-e-io2
Chi dice ‘incontro’ I torti fatti e ricevuti si possono semplicemente dimenticare? Per esperienza, no… D’altra parte le ferite di una fiducia tradita non si risolvono certo sostituendo una persona con un’altra, come abitualmente si fa con un cellulare rotto. Ma sorridere al sole che sorge senza sentirsi ingenui, e farsi ostinati nel voler gustare i più piccoli segnali di bene nascosti nelle 24 ore mette la persona in relazione con il Mistero; illumina, guida e …capovolge la vita! Davvero un ind...
Di più

INFINITO 2
Crepacci assetati di Infinito Navighiamo in un mondo di distrazione crescente e di relazioni personali sempre più in pericolo. Il male, sotto forme diverse, germoglia un po’ ovunque. Fin troppo facile snocciolarne il lungo elenco. Ma è certo – come assicurava Teresa di Calcutta - che fra tutti i mali, il peggiore che può soffrire un essere umano è la mancanza di affetto. Eppure anche nella fotografia più scura fanno capolino piccole luci di speranza, accese da chi senza clamore non s’arrende e ...
Di più

bilancia2
Fase di bilancio?... Quando si comincia a volgere indietro lo sguardo, è più facile vedere e comprendere i fatti della vita nel loro contesto. E molto di quanto prima sembrava avere enorme importanza perde il suo peso. Parallelamente cresce la serietà di fatti prima ritenuti irrilevanti. Si inizia così a guardarsi intorno con criteri nuovi, che liberano sentimenti e pensieri dai camuffamenti delle chiacchiere e dell’egoismo. La visione meno ossessiva di sé e del proprio ruolo dona ai giorni un ...
Di più

SPERANZA
Quel ‘tuttavia’ che ridà speranza Mentre si avverte un po’ dappertutto l’angoscia per la corsa al denaro, alla ricchezza, al potere… questa povera famiglia degli uomini continua a seminare speranze che non tengono; e delusioni, preoccupazioni, dolori così vivi da togliere il respiro… Come guardare in faccia il male senza lasciarsene annientare dentro e senza divenire meno capaci di bene e di bello? Soprattutto, come abituarsi a misurare quello che c’è di ‘nostro’ nel male che domina intorno?.....
Di più

vibrant2
Piccoli segreti di vita libera Quando la fede non vola per aria, diventa segno che è possibile per gli uomini vivere insieme. Non è al di sopra delle forze umane farsi luce l’un l’altro nel cammino… E se non si resta curvi sulle proprie storie, sconfitte, successi… dalla vita emerge e si diffonde intorno ciò che di più bello c’è nelle cose e nelle persone. E senza far rumore. Vero è che nella vita insieme è facile aspettarsi troppo dalle persone; quasi obbligarle a crearsi una corazza per nasc...
Di più

solitudine2
Umano come solitudine Capita, ancora oggi, di raccogliere l’espressione: solo Dio sa quante ne ho passate! Quando, dominati dalla sensazione che delle proprie sventure non importa niente a nessuno, si sente Dio come l’occhio a cui nulla sfugge del proprio lamento, è ossigeno per l’anima. E la certezza che almeno Uno sa tutto di ogni sua creatura dà senso anche alla vita più grigia e insensata. Ma la capacità di solitudine è e rimane per tutti una delle grandi sfide dell’età contemporanea. Impa...
Di più

scarpe2
Consumare le … scarpe sui segni di Dio  In ogni deserto umano è possibile generare futuro. Anche là dove tutto sembra fermarsi e morire, dove il rischio supremo è una vita addormentata, incapace di cogliere profezie e lacrime. Può apparire sconcertante, ma anche nel cammino del credente il problema vero è la fede, quella che mette in condizione di ricevere una nuova vista per capire e vivere la vita. Non perciò un semplice chiudere gli occhi; né un rapporto abitudinario e scontato con Cristo; n...
Di più

clip2
Sensibili al dramma dei poveri con mentalità da ricchi?  Si può ricercare spiritualmente ciò che è senza prezzo in una economia sottoposta alla legge dei costi? Fare posto alla gratuità di un gesto in una civiltà di mercanti? Papa Benedetto XVI distingueva tra due tipi di povertà: una da combattere ed una da abbracciare. Ma davvero si possono conciliare? Sicuramente nessuno si scalda mai il cuore o si mette in viaggio in nome del pareggio di bilancio, debito, rispetto dei parametri… È anche ver...
Di più